Registrati e  ricevi un codice sconto del 5% sul tuo primo acquisto 
Il coupon è valido 7 giorni e si applica sui prodotti della categoria Parti in Carbonio (sono escluse le Carene Racing e gli Accessori Moto)
Questo sito utilizza cookie. Navigando il sito, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui.
Le spedizioni degli ordini effettuati dopo il 02 agosto 2019 saranno organizzate a partire dal giorno 22/08/2019

Aprilia RSV4

Posted by s-team 03/08/2016 0 Commenti Moto recensioni,

Aprilia RSV4

 

Concepita per essere la moto regina, su strada e su pista: fin da subito ha stupito per le sue linee aggressive e la sua costituzione compatta.
 
Monta un motore 4 cilindri V di 65 gradi, mai installato in una sportiva di serie, un telaio degno di una 250 GP, uniti ad un’ ottima guidabilità, caratteristiche principe del marchio Aprilia. 
 
Grazie all’ eccellente equilibrio dinamico ottenuto dall’ APRC,  sistema di trazione regolabile che si adatta a pneumatici e cambio elettronico con la massima semplicità.
 
Senza dubbio alcuno, il gioiellino di casa Aprilia, si contraddistingue per la grande fiducia che infonde al pilota, mettendolo a suo agio e nelle condizioni di spingere al limite, senza un eccessivo stress psicofisico.
Come riportato in precedenza, il motore V4 65’ migliora indubbiamente la lubrificazione, ricevendo rapporti più rapidi e dinamici che vanno a favorire l’ accellerazione.
 
Lo scarico risulta alleggerito e con un nuovo sistema di gestione della valvola parzializzatrice, questo apporta benefici alla respirazione e all’ efficienza generale.
 
 
 
 
 
 
Nel dettaglio, ecco le novità introdotte dalla casa Veneta:
 
APRC: Aprilia Performance Ride Control, il pacchetto elettronico che comprende:
ATC: Aprilia Traction Control, il controllo di trazione che si calibra autonomamente su diversi tipi di pneumatico e regolabile in corsa, senza chiudere il gas, su 8 livelli grazie ad un pratico joystick sul semimanubrio sinistro;
AWC: Aprilia Wheelie Control, il sistema di controllo di impennata (wheelie) regolabile su tre livelli;
ALC: Aprilia Launch Control, il sistema di asservimento alla partenza per esclusivo uso pista, regolabile su 3 livelli;
AQS: Aprilia Quick Shift, ossia il cambio elettronico, per cambiate rapidissime senza chiudere il gas e senza usare la frizione.
Doppia modalità di visualizzazione per il display sul cruscotto: ROAD e RACE
 
Nuovo scarico più leggero e performante
 
Rapporti cambio ottimizzati per la massima performance in pista
 
Motore ottimizzato nella lubrificazione
 
Cerchi in lega moto a tre razze sdoppiate più leggere
 
L’ incredibile sistema APRC è senza dubbio la più importante innovazione riscontrabile, nonostante ciò sono molteplici le rivisitazioni che toccano il motore, al fine di perfezionare le giò ottime caratteristiche meccaniche e tecniche. 
 
L’ ingombro longitudinale del motore è quasi irrisorio, incrementando la centralizzazione delle masse a favore di una ciclistica magnifica.
 
La distribuzione stessa risulta innovativa, in quanto le catene muovono solo l’ albero a canne di aspirazione che rimanda il moto a quello di scarico tramite un ingranaggio, il quale consente di avere teste estremamente compatte.
 
Non è da sottovalutare il tema delle sospensioni, la forcella Sachs upside down, ha steli da 43mm di diametro e offre la possibilità di regolare molla e idraulica in comprensione ed estensione.
 
Come le unità da competizione, la forcella offre la possibilità  di regolazioni microtermiche.
 
La strumentazione trova componenti digitali ed analogici, caratterizzata dal design minimale, contrallabile in 3 comodi tasti. L’ impianto elettrico è caratterizzato da un layout estremamente pulito, facilitando gli interventi di manutenzione. Curiosa risulta la colorazione dorata per i cerchi ultraleggeri.
 
 
 
 

 

 
 
 
 
 
Di seguito la scheda tecnica: 
 

Tipo motore

 

 Aprilia 4 cilindri a V longitudinale di 65°, 4 tempi, raffreddamento a liquido, distribuzione bialbero a camme (DOHC),  quattro valvole per cilindro

 

Carburante

 

 Benzina Senza Piombo

 

Alesaggio e corsa

 

 78 x 52.3 mm

 

Cilindrata totale

 

 999.6 cc

 

Rapp. di compressione

 

 13:1

 

Potenza max all’albero

 

 180 CV (132,4 kW) a 12.500 rpm

 

Coppia max all’albero

 

 115 Nm a 10.000 rpm

 

Alimentazione

 

 Airbox con prese d’aria dinamiche frontali.

 4 corpi farfallati Weber-Marelli da 48 mm con 8 iniettori e gestione Ride-by-Wire di ultima generazione.

 Multimappa selezionabile dal pilota in marcia: T (Track), S (Sport), R (Road)

 

Accensione

 

 Elettronica digitale Magneti Marelli integrata nel sistema di gestione motore, con una candela per cilindro, bobine tipo  “stick-coil”

 

Avviamento

 

 Elettrico

 

Scarico

 

 Schema 4 in 2 in 1, una sonda lambda, mono silenziatore laterale con valvola parzializzatrice comandata dalla  centralina gestione motore e catalizzatore trivalente integrato (Euro 3)

 

Generatore

 

 Volano con magneti alle terre rare da 420 W

 

Lubrificazione

 

  carter umido con radiatore olio/aria, doppia pompa olio (lubrificazione e raffreddamento)

 

Cambio

 

 Estraibile a 6 rapporti

 1°: 39/15 (2.6)

 2°: 33/16 (2.063)

 3°: 34/20 (1.7)

 4°: 32/22 (1.455)

 5°: 34/26 (1.308)

 6°: 33/27 (1.222)

 

Frizione

 

 

 Multidisco in bagno d’olio con sistema antisaltellamento meccanico

 

 

Trasmissione primaria

 

 A ingranaggi a denti dritti e parastrappi integrato, rapporto di trasmissione: 73/44 (1.659)

 

Trasmissione secondaria

 

 A catena: Rapporto di trasmissione: 40/16 (2.5) in alternativa 42/16 (2.625)

 

Telaio

 

 Telaio in alluminio a doppia trave con elementi fusi e stampati in lamiera.

 Ammortizzatore di sterzo Sachs

 

Sospensione anteriore

 

 Forcella Showa upside-down, steli Æ 43 mm. Piedini in alluminio per fissaggio pinze radiali. Completamente  regolabile in precarico molle, estensione e compressione idraulica. Escursione ruota 120 mm

 

Sospensione posteriore

 

 Forcellone a doppia capriata in alluminio; tecnologia mista di fusione a basso spessore e lamiera.

 Mono-ammortizzatore Sachs con piggy-back completamente regolabile in:  precarico molla, lunghezza interasse,  idraulica in compressione ed estensione. Biellismo progressivo APS. Escursione ruota 130 mm

 

Freni

 

 Ant: Doppio disco diametro 320 mm flottante con pista frenante in acciaio inox alleggerito e flangia in alluminio con 6  nottolini. Pinze Brembo monoblocco a fissaggio radiale a 4 pistoncini Æ 34 mm contrapposti. Pastiglie sinterizzate.  Pompa radiale e tubo freno in treccia metallica

 

 

 Post: Disco diametro 220mm; pinza Brembo a 2 pistoncini isolati Æ 32 mm. Pastiglie sinterizzate. Pompa con  serbatoio integrato e tubo in treccia metallica

 

Cerchi

 

 Ant: In lega d’alluminio a 6 razze sdoppiate  3.5”X17”

 Post: In lega d’alluminio a 5 razze sdoppiate   6”X17”

 

Pneumatici

 

 Radiali tubeless.

 Ant: 120/70 ZR 17

 Post: 190/55 ZR 17 (in alternativa 190/50 ZR 17)

 

Dimensioni

 

 Lunghezza max: 2040 mm

 Larghezza max: 735 mm (al manubrio)

 Altezza max: 1120 mm

 Altezza min da terra: 130 mm

 Altezza sella: 845 mm

 Interasse: 1420 mm

 Avancorsa: 105 mm

 Angolo di sterzo: 24.5°

 

Peso a secco

 

 184 kg *

 

Serbatoio

 

 17 litri (4 di riserva)

 

Cerchi

 

 Ant: In lega d’alluminio a 6 razze sdoppiate  3.5”X17”

 Post: In lega d’alluminio a 5 razze sdoppiate   6”X17”

 


 

 

Scrivi un Commento