Registrati adesso e procedi con i tuoi acquisti.
Con la registrazione sarai iscritto alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato sulle novità del nostro catalogo.
Questo sito utilizza cookie. Navigando il sito, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più clicca qui.

Bmw S 1000 R - RR - 2017

Posted by s-team 01/02/2017 0 Commenti Moto recensioni,

BMW S 1000 R / RR 2K17

 

Bmw rinnova i modelli della famiglia "S", ora euro 4.

 

 

 

Le maggiori innovazioni arrivano dal propulsore, rientrato nelle nuove norma euro 4, donando qualche cavallo in più alla naked (S 1000 R). 

 

Nella S 1000 RR la potenza di picco resta immutata, con i suoi 199 CV a 13.500 g/min.

 

Sono state introdotte tre nuove tipologie di guida: Rain, Sport e Race oltre al controllo della trazione DTC con sensore di posizione inclinato e regolabile in precisione in una scala che va da 1 a 7.

 

Il Pit-Lane-Limiter configurabile consente di rispettare la velocità massima nella corsia dei box. 



Un componente nuovo dell’optional “Modalità di guida Pro” è ABS Pro, in grado di evitare il bloccaggio delle ruote anche quando il freno viene attivato velocemente, riducendo le variazioni improvvise di forza di sterzo, soprattutto nelle frenate di emergenza, e così il rischio di sollevamento della motocicletta. 


 

La RR può essere ordinata anche con l’optional gratuito pacchetto passeggero che comprende la sella per il passeggero e le pedane per il passeggero. 

 

La RR è sempre disponibile nelle livree rossa/bianca/nera e bianca/blu, ma le due colorazioni presentano una diversa grafica e sono ora completate da una linea rossa sui cerchioni.

 

Nuova è la colorazione nero/grigio che conferisce al mezzo una nota tanto aggressiva quanto elegante, molto apprezzata dai nuovi clienti BMW.

 

 

 

 

 

 

 

 

Nella S 1000 R il motore quattro cilindri è stato rivisitato, crescendo di potenza, raggiungendo i 165 CV a 11.100 g/min contro i 160 CV del passato modello. 

 

La nuova S 1000 R comprende già nella versione di serie due modalità di guida e ASC (Automatic Stability Control): “Rain” e “Road”, che permettono di adattare la moto alle condizioni del fondo stradale. Il Controllo dinamico della stabilità DTC (Dynamic Traction Control) è sempre ordinabile come optional.

 

Una novità offerta dall’optional “Modalità di guida Pro”, che comprende le due ulteriori modalità di guida “Dynamic” e “User”, è l’ABS Pro che funziona in dipendenza della posizione inclinata della moto.

 

Il pacchetto “Modalità di guida Pro” viene completato dal Launch Control, che supporta attivamente il pilota nelle partenze, e dal Pit-Lane-Limiter programmabile.

 

Infine, già nella sua versione di serie la nuova S 1000 R può essere configurata con il “cambio rovesciato”, con la prima in alto e i rapporti dalla seconda alla sesta in basso, grazie a una sede supplementare vicino alla leva del cambio per la tiranteria che consente di eseguire la modifica in tempi brevi. 

 

 

Il componente principale della ciclistica della nuova S 1000 R resta sempre il telaio a doppia trave in alluminio, eseguito come costruzione saldata di quattro componenti in getto e integrata nel quattro cilindri in linea come elemento portante.

 

 Nella nuova S 1000 R il telaio è stato però dotato di una sezione posteriore nuova, più leggera.

 

Nell’ambito della rivisitazione, l’intera architettura è stata ottimizzata a livello di rigidità e flessibilità; Inoltre, sono state ridisegnate le pedane del guidatore, incluse le leve del freno e del cambio.

 

 

 

 

 

 

 

 

 Per un‘ulteriore ottimizzazione della moto, BMW propone come optional i cerchi fucinati HP, che rispetto alle ruote di serie offrono una riduzione del peso di 2,4 kg.

 

 Come in passato, la strumentazione è composta da un display a cristalli liquidi combinato con un contagiri analogico, che visualizza numerose informazioni, dall’indicazione della marcia inserita fino alla modalità di guida e alla registrazione dei lap-time.

 

Nella parte frontale della moto dominano ancora i proiettori asimmetrici con la grossa presa d’aria centrale, ma il look sportivo è stato impreziosito da nuove linee più tese, soprattutto nella sezione frontale e nella carenatura laterale.

 

 

 Come sulla naked, anche il propulsore della nuova S 1000 XR gode di alcune modifiche che lo rendono omologato Euro 4 e portano la potenza massima da 160 a 165 CV. Sulla nuova S 1000 R troviamo poi degli elementi isolanti più leggeri sul manubrio, installati per smorzare con più efficacia le vibrazioni.

 

 Il peso totale ammesso è salito poi di 10 chilogrammi (da 434 a 444 chilogrammi), così da permettere al pilota di caricare qualche piccolo bagaglio in più.